Código de imagen: 27384

Fachada con las cuatro estatuas de Ramsés II

Il Grande Tempio rupestre di Ramesse II ad Abu Simbel, località della Nubia, Egitto meridionale, era dedicato al culto di Amon, Ra-Horakhty, Ptah e al faraone divinizzato e fu realizzato per commemorare la vittoria della Battaglia di Qadesh. Esso è scavato nella roccia per una profondità di 60 metri e comprende due sale a pilastri, magazzini e un santuario. La facciata è a pilone ed è dominata dalle quattro statue colossali assise di Ramesse II, alte 22 metri, che vedono il faraone con copricapo nemes, la corona dell'Alto e Basso Egitto e l'ureo. Le statue a sud (sinistra) si chiamano 'Ramesse, sole dei sovrani e 'sovrano delle due terre', quelle a nord (destra) 'Ramesse amato da Amon' e 'amato da Atum'. Ai lati delle statue si trovano rappresentazioni più piccole della madre del re, di Nefertari e dei figli. Sopra l'ingresso il faraone è raffigurato mentre mentre reca offerte a Ra. Tra il 1964 e il 1968 il tempio, insieme a quello più piccolo per la regina Neferari, fu smantellato in singoli blocchi e ricostruito su un'altura artificiale nelle vicinanze impostata su una struttura a cupola per salvarlo dalle acque del lago Nasser.

Filtros


Búsqueda